L’ultima avventura del signor buonaventura è il mio ultimo romanzo, parla del signor Buonaventura che viene inviato a Reggio Emilia dal suo editore per contattare alcuni gruppi di strindberghiani e scoprire la verità sul vangelo di Tommaso copto, con la copertura: che copertura? Assistere alla performance narrativa di Antonio Koch presso il famigerato laboratorio di narrativa Ricercare, gestito dalla sinistra delinquente la cui ideologia ha plasmato centinaia se non migliaia di giovani patrioti dediti al comunismo passivo. Morte, passione, fellatio, reincarnazioni letterarie, tempi morti e grosse vaggine portatili, in un romanzo lungo quasi più di sessanta pagine. Alcune sono anche buone. Può far ridere, induce sonnolenza, astenersi perditempo.

Scene madri: l’uccisione di Koch; l’occultamento del cadavere di Koch; la poetessa dei pompini; la reincarnazione di Strindberg di Varese Ligure; inseguimento di Buonaventura ai danni di Strindberg; confessione di Strindberg; sesso con Strindberg; il Festival Globale della Poesia; la scrittrice americana e l’11 settembre: la birra Fidèl; la collana di saggistica porno;  l’uccisione di Bell; l’uccisione di Franco Perrelli; i nettuniani; gli omini del playmobil; il tema del doppio; varie ed eventuali.

Credo sia anche distribuito, sicuramente lo ha pubblicato quel gran signore dell’editrice Zona ed è nella collana di novevolt, tra perla e perla. Piscitelli e Raveggi. Non credo sia necessario aggiungere altro. Qua ci vorrebbero dei link. Promemoria. Inserire dei link.

Ma non è finita! Qua sotto un emozionante video promozionale: attenzione per via del linguaggio osceno e ai frequenti riferimenti al sesso il video io a mio figlio non lo farei vedere, fate voi.

Se volete comperarvelo, qui trabocchiamo di link, ma ora non ho tempo di metterli. Promemoria dire alla filippina di aggiungere un po’ di link. Fine.