indesign ha fatto gli stessi danni all’editoria di quelli fatti da office negli uffici; c’è gente simpatica che arriva al mondo editoriale e non sa bene perché; fare tre passi e poi ascendere in cielo è un po’ il goal di tutte le attività basate sul digitale: un editore di cui tacerò il nome mi dice che lui gli ebook li odia, lui ama la carta, meglio se fatta a mano; incalzato poi confessa che però legge un sacco di ebook; incalzato ancora ammette che però sono il futuro; all’ebookcafé un signore protesta perché non facciamo panini; quando si parla bene, tra addetti ai lavori, del mondo degli ebook, ci si sente tutti voltaire; “però gli ebook sono il futuro” è una frase che era già vecchia nel 2010; non bisogna mai parlare di cose tecniche con nessuno, nemmeno con i tecnici; “è un mercato che è solo al 3%” è la versione 2014 del “è un mercato che è solo allo 0,06” del 2011; se il prossimo anno ci danno dentro per tempo, il salone del libro potrebbe cambiare il nome in “il salone del gusto e degli spazi regione”.

A presto, #ebookcafe stand K151, Quintadicopertina con Informant, Asterisk, Quotidiano Piemontese e gli ereader Arta Tech – Onyx.

Annunci