Una ragione per cui i DRM fanno male è che non puoi manipolare i contenuti che hai comperato. Sei vincolato al pacchetto che hai comprato e al lettore su cui devi leggerlo. Questo fa perdere clienti (quelli onesti, che pagano) perché limita il loro potere sul prodotto acquistato.
Un esempio pratico, positivo: ieri ho comperato un ebook su lafeltrinelli, in formato ePub senza DRM. Ora, io quel libro non lo potrei leggere perché iLiad, che è il mio lettore preferito, non supporta gli ePub.
Ma quel libro non ha DRM, e quindi io ho il potere di manipolare il contenuto che ho acquistato. Apro l’ePub, modifico due o tre istruzioni css, e poi genero un PDF adattato per 8 pollici: ecco che ho un ebook che posso leggere sul mio iLiad (lo vedete nella foto in lo-fi qui sopra).
Se il libro avesse avuto i DRM non lo avrei acquistato perché non avrei potuto farci niente, la scelta dell’editore di non usare i DRM gli ha fatto vendere una copia in più.

Advertisements