Marco Freccero tiene un blog in cui riflette sui mutamenti in atto nell’editoria digitale e qualche giorno fa ha anche parlato del mio romanzo “Chi ha ucciso David Crane?“. Romanzo, iperromanzo, polistoria? Quello che sicuramente Freccero ha notato è che attraverso gli ipertesti è possibile entrare in una storia con una grado di interazione e di complessità “ben diversa da quanto siamo abituati a trovare nelle storie ‘classiche'”.

Al riguardo sto anche scrivendo qualche riga per descrivere il concetto di “ambiente narrativo” che si sostituisce alla tradizionale “narrazione”, ne parlerò sicuramente ancora. Intanto seguo quello che scrive Freccero e sbircio anche il suo ebook per Kindle.

Advertisements