A dio piacendo (è il caso di dirlo) questa sera sarò con Donald Datti, Gianluca Seimandi, Peppe Cavallari, Paola Malaspina ed altri ancora a leggere versi all’interno della manifestazione della notte della poesia, all’interno del Festival Internazionale di Poesia genovese. Noi saremo nell’ampia piazza Franchi dalle 22 in poi.

Per me, Datti e Seimandi è un modo per chiudere il “lavoro sul territorio” fatto da gennaio in poi partecipando agli slam poetry organizzati da Peppe Cavallari al circolo Arci delle Due Porte, e allo spettacolo di Paolo Gentiluomo al Teatro della Tosse.  Non avevamo mai letto a Genova con tanta continuità e siamo contenti questa sera di chiudere questi sei mesi di sperimentazioni e di contaminazioni con altri poeti.

Porteremo i nostri Lavori di Bocca, con una proposizione di cinque passioni dolorose: dal ricordo del G8, ai fotogrammi del crollo, a frammenti dell’uomo tigre e dei vangeli. Senza dimenticare il presidente del consiglio.

Nota di colore: fino a mezzanotte potrete fare gli auguri di buon compleanno a Donald Datti: da mezzanotte in poi tocca a me.

Annunci