Sto camminando nell’istituto dove lavoro, è un istituto molto grosso e ogni tanto finisco in posti in cui non sono mai stato, questa volta sono finito vicino al reparto di logopedia e sto aspettando una persona e intanto che aspetto mi guardo intorno e vedo un quadro, è un quadro sciatto che rappresenta due uccelli intorno ad un fiore, dico sciatto perché la cornice è brutta e il fondo è in pratica un foglio bianco, ma c’è qualcosa che mi attrae in quel quadro, i due uccelli non sono dipinti ma mi sembrano fatti con qualche tecnica particolare, come una specie di collage raffinato. Ritagliando e incollando, ma non sembra carta, non capisco e mi avvicino per vedere meglio finché non capisco che sono ali di farfalla.

Tutto il quadro è stato fatto strappando ali a farfalle e incollandole su un grosso foglio bianco, ogni diversa sfumatura delle penne degli uccelli cambiano le ali di farfalla utilizzate, devono averne uccise a centinaia per fare quel quadro. I due uccelli sono simmetrici rispetto al grosso fiore centrale, le sfumature sono a decine.
A loro modo hanno una bellezza grottesca e cupa.

Il foglio è completamente bianco, senza firma, come le peggiori tragedie.

Advertisements